Animali.com - Il portale degli animali.
Animali.com il portale degli animali - Home Page
Animali.com - Il portale degli animali.

Animali.com - Il portale degli animali.
Cerca nel sito
Animali.com - Il portale degli animali.
Animali.com - Il portale degli animali.
News
Animali.com - Il portale degli animali.
Approfondimenti
Birdwatching
Blindsight - Il cane guida
Comportamento
Curiosità
Documentari
Enciclopedia
Gli OGM
I Cani
I Gatti
Le Acque Mariane
Viaggi nella natura
Animali.com - Il portale degli animali.
Adozioni
Animali.com - Il portale degli animali.
Campagne
Balene
Caccia
Canili
Circhi
Corrida in Catalogna
Foche del Canada
Foche del Sud Africa
Oche e Fois gras
OGM
Orsi in Cina
Pellicce
Randagismo
Tutela dignità animali
Vivisezione
Animali.com - Il portale degli animali.
I nostri amici
Album di Famiglia
La storia di Beniamino
Animali.com - Il portale degli animali.
In Vacanza
Aree di sosta in autostrade
Informazioni utili
Spiagge
Vaccinazioni
Libreria
Animali.com - Il portale degli animali.
http://www.bauzaar.it/
Numeri utili
Animali.com - Il portale degli animali.
Links
Animali.com - Il portale degli animali.
La foto del mese
Lontra di mare
Animali.com - Il portale degli animali.
Mercatino
Animali.com - Il portale degli animali.
www.posteshop.it
APPROFONDIMENTI: Gli OGM
Gli OGM sono nei nostri piatti?
L'alimentazione umana: OGM nel cibo
Noi siamo ciò che mangiamo

Noi siamo ciò che mangiamo

Le recenti tecniche di ingegneria genetica consistono nel prelevare uno o più geni da un organismo vivente (virus, batterio, vegetale, animale o dallo stesso essere umano), per inserirli nel patrimonio genetico di un altro organismo.

Gli OGM (Organismi Geneticamente Modificati) cosi costituiti, diventerebbero più belli all'occhio, più resistenti all'attacco di batteri, insetti ecc.  

Il patrimonio genetico (contenuto nel DNA all'interno del nucleo delle cellule) stabilisce le caratteristiche di ogni specie e di ogni individuo. 

Manipolare geneticamente un organismo vuol dire, quindi, passare ad esso una molecola di DNA che gli permette di produrre una proteina che prima non era in grado di fabbricare.

Noi ci nutriamo da sempre di proteine, ma esse, come talvolta altre sostanze, possono essere "rifiutate" dal nostro organismo. Quando veniamo in contatto con certe molecole infatti, il nostro organismo reagisce in modo talvolta violento con quella che chiamiamo "reazione allergica" o allergia. I rischi potrebbero essere minori se nel pomodoro è stato trapiantato il gene banana, ma pensate  se nel  grano con cui viene fatto il pane la pasta, trapiantassero il gene dello scorpione o della petunia, proteine che non fanno parte del consumo alimentare tradizionale.
A differenza delle tecniche tradizionali di miglioramento delle varietà vegetali, l'ingegneria genetica permette di saltare le barriere tra le specie e di costruire nuovi organismi viventi, altrimenti impossibili in natura: incroci tra pomodoro e scorpione, mais e batteri, fragole e pesci. Queste creature innaturali vengono diffuse liberamente nell'ambiente senza che ne siano prevedibili le conseguenze.

I rischi ecologici sono irreversibili e ancora sottovalutati. Fra questi citiamo la perdita di biodiversità, l'uso irrazionale di pesticidi, lo sviluppo di nuove resistenze da parte di piante infestanti e insetti parassiti, il trasferimento di geni ad altre specie, l'apparizione di nuove specie infestanti o di effetti indesiderati sull'ecosistema.

I rischi sanitari a lungo termine sono sconosciuti e ancora troppo poco studiati.

Le colture transgeniche rappresentano una minaccia e non la soluzione al problema della fame nel mondo. Esse rischiano di concentrare le risorse alimentari mondiali nelle mani di poche multinazionali. Ottocento milioni di persone soffrono di fame per un accesso inadeguato al cibo anche se la produzione agricola complessiva è più che sufficiente per sfamare l'intera popolazione mondiale: sono la povertà e la mancanza di diritti sociali le principali cause dell'insicurezza alimentare e la concentrazione delle risorse alimentari in poche mani non fa che aggravare il problema.

Gli OGM, attraverso la dispersione del polline transgenico, rischiano, inoltre, di contaminare e minare sia l'agricoltura biologica che quella tradizionale.


TORNA SU

Copyright 1997-2006 Animali.com - info@animali.com
HTML - CSS - Designed by Web Agency Napoli