Gruppo 9:

Cani da compagnia

15
Yes
None
1
1000000
Name...
/gruppo-9/

Group 9

Thumbnail
Affenpinscher
Affenpinscher Image

Storia
Originariamente era un cane da famiglia nel sud della Germania. I suoi antenati vennero rappresentati da Albrecht Dürer (1471 – 1528) nelle sue incisioni su legno. Le prime iscrizioni di Affenpinscher risalgono al 1879. Questi piccoli cani, che erano molto popolari all’inizio del 20° secolo, provenivano dai Pinscher a pelo duro. La corona di pelo che circonda la testa enfatizza l’espressione scimmiesca. I colori variavano dal monocolore giallastro, rossastro o bianco-grigiastro al grigio scuro, o nero-grigiastro al nero puro.

Aspetto Generale
L’Affenpinscher è una razza di piccole dimensioni ma ben proporzionata, atletico e lineare nell’ aspetto. L’Affenpinscher viene considerato un cane molto fedele al suo padrone ma allo stesso tempo riflessivo, pur mantenendo una moderata vivacità. Ha un aspetto scimmiesco anche se la sua espressione è gradevole e simpatica. Il pelo di questo cane è irsuto e i baffi sono abbastanza lunghi. La sua altezza varia dai 25 ai 28 cm e la muscolatura è ben sviluppata ed equilibrata in tutto il corpo. La coda è alta ed è quasi sempre tagliata a tre falangi circa, i piedi invece, sono corti e arrotondati, fortemente chiusi con le unghie e i cuscinetti neri. Gli occhi rotondi con le sopracciglia che ne formano l’ornamento, i denti bianco candido che risaltano nella macchia nera, la barba imponente e parecchi peli sulle guance e sulla testa rendono questa razza buffa e curiosa. L’Affenpinscher ha un carattere molto grintoso ed energico ma allo stesso tempo è molto affettuoso e gradisce molto le coccole della famiglia. È molto legato al padrone e lo segue ovunque esso vada; caratteristica questa facilitata soprattutto dalle sue piccole dimensioni. È un cane non pericoloso per i bambini anzi a lui piace giocare con loro, ama viaggiare e fare lunghe passeggiate. È un cane cacciatore soprattutto per quanto riguarda piccoli roditori, è molto bravo nel levare le quaglie, stanare i conigli e la piccola selvaggina. In alcune situazioni si rivela anche un attento guardiano, soprattutto in casa abbaia oppure avvisa il padrone di un eventuale rumore non consueto.

Barboni
Barboni Image

BARBONI

Storia

Etimologicamente, la parola francese “caniche”, deriva da “cane”, termine francese che indica la femmina dell’anatra. In altri paesi, questo termine fa riferimento allo sguazzare nell’acqua. In origine, questo cane era utilizzato nella caccia agli uccelli acquatici. Discende dal Barbet di cui ha conservato molte caratteristiche. Nel 1743, lo si chiamava “la caniche”: femmina del Barbet. Più tardi, il Barbet e il Barbone si diversificarono sempre più. Gli allevatori si sforzarono di ottenere dei soggetti originali e di colore uniforme. Il Barbone è diventato molto popolare come cane da compagnia, per il suo carattere amabile, gioioso e fedele, ma anche per le sue quattro taglie e i suoi colori diversi che ciascuno può scegliere a suo piacimento

Aspetto Generale

Cane di medie proporzioni, col caratteristico pelo crespo, riccio o cordato. L’aspetto è di un animale intelligente, costantemente attento, attivo, armoniosamente costruito e che dà l’impressione d’eleganza e fierezza.
Bicho à poile frisé
Bicho à poile frisé Image

BICHON A POIL FRISE

Storia

Il Bichon à poil frisé è un cane di origine europea ma il paese dal quale proviene è ancora oggi tema di dibattiti. Discendente del Barbone, da cui deriva il termine “Barbichon” poi abbreviato in “Bichon”, pare faccia parte della famiglia del Bolognese e del Maltese. Del Bichon fanno parte quattro categorie: il Bichon Maltese, il Bichon Bolognese, il Bichon Havanese e il Coton de Tulear. Si ipotizza che questa razza sia di origine francese, anche se molti reputano che il paese di provenienza sia la Spagna. Gli esperti ritengono si tratti comunque di una razza mediterranea. L’origine è databile tra il 600 a.C. e il 300 a.C. Grande viaggiatore, era spesso utilizzato dai marinai come merce di baratto. Conobbe una grande notorietà in Spagna e probabilmente furono gli spagnoli ad introdurlo nelle Isole Canarie. Diffusione in Europa[modifica | modifica wikitesto] Nel 1300 furono i marinai italiani nel corso dei loro viaggi a riscoprire questo cane dalla piccola taglia, e il Bichon Frisé fece ritorno nel continente, diffondendosi negli ambienti della nobiltà italiana. Fu uno dei cani da compagnia più apprezzati dalla corte francese e da quella spagnola. In particolare riscosse un notevole successo in Francia nel periodo di Francesco I (1494-1547) ma la sua popolarità raggiunse l’apice nel regno di Enrico III di Francia (1551-1589). Apprezzatissimo dalla nobiltà spagnola, era l’animale da compagnia preferito della famiglia reale. Molti pittori spagnoli hanno dedicato le loro opere a questa razza canina, tra cui lo stesso Francisco Goya. Adorato dalle principali corti europee, il Bichon Frisé riuscì a diffondersi velocemente, divenendo durante il Rinascimento una delle razze più rinomate. Perse la sua popolarità all’inizio dell’Ottocento, diventando in breve tempo un cane da strada molto diffuso anche nel circo. Con la fine della prima guerra mondiale il Bichon Frisé poté ritornare nel mondo del lusso, e sarà la Francia nel 1933 a riconoscerlo come razza. ( www.wickipedia.org )

Aspetto Generale

Piccolo cane allegro e giocherellone, con un passo vivace, muso di media lunghezza, lungo pelo a cavatappi molto allentato, molto simile al mantello della capra della Mongolia. Il portamento della testa è fiero e alto, gli occhi scuri, vivaci ed espressivi.
Bichon Havanais
Bichon Havanais Image

BICHON HAVANAIS

Storia

Questa razza proviene dalla regione mediterranea occidentale e si è sviluppata lungo le regioni costiere spagnole e italiane. Sembrerebbe che questi cani fossero stati importati inizialmente a Cuba da Capitani italiani di lungo corso. Erroneamente, il colore avana più frequente in questi cani ( tabacco, rosso-bruno), ha dato origine alla leggenda secondo la quale la razza sarebbe originaria di L’Havana, capitale di Cuba. Gli avvenimenti politici però hanno portato alla totale sparizione delle linee di sangue degli Havanesi a Cuba; qualche discendente, che si è riuscito a contrabbandare fuori del paese, sopravvive negli U.S.A.

Aspetto Generale

Il Bichon Havanais è un piccolo cane robusto, basso sugli arti, con lungo pelo abbondante, soffice e preferibilmente ondulato. Il suo movimento è vivace ed elastico.
Bolognese
Bolognese Image

BOLOGNESE

Storia

Le sue origini si confondono con quelle del Maltese perché i suoi avi sono gli stessi piccoli cani menzionati in latino da Aristotele (384-322 A.C.) sotto la denominazione di “canes melitensis”. Già conosciuti in epoca Romana, il Bolognese appare maggiormente tra i regali più apprezzati che venivano fatti durante l’intero periodo più potente del mondo. Cosimo de Medici (1389-1464) ne portò non meno di otto a Bruxelles come regalo a molti nobiluomini belga. Filippo II, re di Spagna dal 1556 al 1598, dopo averne ricevuti due come regalo dal Duca d’Este, ringrazia il donatore scrivendo “che questi due cagnolini sono il dono più regale che si possa fare ad un imperatore”. I Bolognesi sono rappresentati in quadri di Tiziano, Pierre Breuchel denominato il Vecchio e Goya.

Aspetto Generale

Di piccolo formato, con tronco raccolto e compatto, ricoperto da pelo bianco puro, lungo sollevato. Cane costruito nel quadrato, per cui l’altezza al garrese è pari alla lunghezza del tronco. La testa è piuttosto corta rispetto al tronco. Molto serio, apparentemente poco vivace. Creativo, docile, attaccato ai suoi compagni sino all’abnegazione.

Boston Terrier
Boston Terrier Image

BOSTON TERRIER

Storia

Il Boston Terrier ha origine nella città di Boston, come il nome suggerisce. I primi esemplari erano stati selezionati come cani da combattimento incrociando il Bulldog a cani di tipo terrier di taglia piccola, creando gli antenati delle razze che oggi conosciamo come Bull Terrier e Pit Bull Terrier. Nel 1865 il signor Robert C. Cooper di Boston, acquistò un cane di nome Judge di circa 15 kg, dall’aspetto ben proporzionato, a macchie nere e collo bianco, coda ad uncino e orecchie a conchiglia. Il suo aspetto era molto simile ad un bulldog ma con la taglia contenuta di un terrier.Il primo si chiamava Pipio. Judge fu incrociato con una cagnetta di White English Terrier (ormai estinto) di nome Gyp, compatta, dalla testa squadrata e corta. Dall’unione nacque Eph, mantello tigrato a chiazze bianche, le caratteristiche morfologiche del padre, ma col peso della madre. Successivamente Eph fu accoppiato con una cagnetta di 9 kg, Kate, che possedeva testa corta, coda ritta e mantello tigrato dorato. Da questo incrocio nacque Tom, circa 10 kg, macchia bianca sul muso, così come piedi e petto, coda corta “uncinata” , mantello color tigrato scuro. Questo, a detta degli esperti fu il primo vero esemplare di Boston Terrier.

Aspetto Generale

il Boston Terrier è un cane vivace, molto intelligente, compatto, di pelo liscio, con la testa corta, la coda corta e ben proporzionato; il mantello è striato, color foca o nero e macchie bianche regolarmente distribuite. La testa è proporzionata alla taglia del cane e l’espressione indica un alto grado di intelligenza. Il corpo è piuttosto corto e ben strutturato, gli arti forti e giustamente flessi, la coda è corta, e nessun lineamento è così pronunciato da rendere il cane sproporzionato. Il cane dà l’impressione di tenacia, forza e attività, con grande stile; camminata sciolta e aggraziata. Una proporzionata combinazione di “Colore e Macchie Bianche” è un tratto caratteristico di un soggetto tipico. “ Equilibrio, Espressione, Colore e Macchie Bianche ” dovrebbero essere presi in considerazione nel fissare il relativo valore dell’, rispetto agli altri punti. Il corpo dal dorso corto, nettamente delineato del Boston Terrier, con le caratteristiche uniche della sua testa e mascella quadrate, e le sue macchie impressionanti, hanno come risultato il più vivace e affascinante originale Americano: il Boston Terrier Nel confronto di soggetti di sesso diverso, l’unica differenza evidente è una leggera raffinatezza nella struttura della femmina.
Bouledogue Francese
Bouledogue Francese Image

BOULEDOGUE FRANCESE

Storia

Probabilmente uscito, come tutti i mastini, dai molossi dell’Epiro e dell’Impero Romano, parente del Bulldog della Gran Bretagna, degli Alans del Medio Evo, dei mastini e piccoli cani tipo mastino della Francia, il Bouledogue che conosciamo è il prodotto dei diversi incroci fatti da entusiasti allevatori nei quartieri popolari di Parigi negli anni 1880. A quell’epoca, da cane di scaricatori, macellai e cocchieri dei mercati generali (le Halles), seppe conquistare l’alta società e il mondo degli artisti col suo aspetto fisico tanto particolare e il suo carattere. Si propagò rapidamente. Il primo Club di razza fu fondato nel 1880 a Parigi. Il primo registro di iscrizioni è del 1885 e il primo standard fu fissato nel 1898, anno in cui la Société Centrale Canine riconobbe la razza di Bouledogue Français. Il primo cane di questa razza venne presentato in esposizione nel 1887. lo standard fu modificato nel 1931-1932 e nel 1948; fu rivisto nel 1986 da Reant e R.Triquet (pubblicazione FCI 1987), poi nel 1994 dal comitato del Club del Bouledogue Français con la collaborazione di R. Triquet.

Aspetto Generale

Un tipico molossoide di piccola taglia. Possente per la sua piccola taglia, corto, compatto in tutte le sue proporzioni, con muso corto, naso rincagnato, orecchi eretti e una coda naturalmente corta. Deve avere l’aspetto di un animale attivo, intelligente, molto muscoloso, di costruzione compatta con una solida ossatura.
Carlino
Carlino Image

CARLINO

Storia

L’origine di questa razza, che sembrerebbe essere venuta dall’Oriente, ha dato origine a molte congetture. Si indica come suo paese natale la Cina, dove sono sempre stati preferiti cani dal muso schiacciato. Trovò la sua strada per l’Europa con i commercianti della Compagnia Orientale delle Indie e fin dal 1500 veniva ammirato nei Paesi Bassi. Infatti il Pug era diventato il simbolo dei patrioti realisti. Il Pug arrivò in Inghilterra quando salì al trono Guglielmo III° Fino al 1877 la razza era qui conosciuta solo nel colore fulvo, ma in quell’anno fu importata dall’Oriente una coppia nera.

Aspetto Generale

Decisamente quadrato e raccolto, è il “multum in parvo “ dimostrato nella compattezza di forme, raccolto e con muscolatura potente, ma non deve apparire mai basso sugli arti, né scarno o alto sugli arti.
Cavalier King Charles Spaniel
Cavalier King Charles Spaniel Image

CAVALIER KING CHARLES SPANIEL

Storia

Per molti secoli piccole razze di spaniel sono state popolari in Inghilterra. Nell’XI secolo, nel regno di re Canuto, era illegale cacciare con ogni cane che non poteva passare da un buco di 11 pollici di diametro. Come conseguenza, la “nascita” del Toy Spaniel in Inghilterra. Qualche secolo dopo i Toy Spaniels sono diventati popolari come razza da compagnia, specialmente della famiglia reale. Infatti il King Charles Spaniel è stato così chiamato perché uno spaniel di tipo Blenheim era il cane di compagnia di re Carlo I. Il re Carlo II promulgò addirittura un editto che impediva di proibire l’ingresso ai King Charles Spaniel in ogni luogo pubblico, Parlamento incluso. Gli spaniel possono essere visti in molti dipinti del XVI, XVII e XVIII secolo opere di artisti come Van Dyck (I tre figli maggiori di Carlo I ed Henrietta Maria 1637), Nicolas de Largilliere (La bella di Strasburgo 1703), Nicholas Maes (Ritratto di Signora 1677). Questi spaniel avevano il muso più lungo e appuntito ed un corpo più longilineo rispetto a quelli di oggi. Un esemplare Black and Tan Col tempo, i toy spaniel sono stati sostituiti in popolarità dai cani di discendenza asiatica, come i Carlini. Il King Charles Spaniel è stato incrociato con questi cani, e il risultato è il King Charles Spaniel di oggi, col muso più corto e schiacciato. Negli anni ’20 l’americano Roswell Eldrige offrì 25 sterline come premio per ogni King Charles Spaniel “del vecchio tipo” col naso lungo e una macchia nel mezzo della testa detta “il bacio di Buddha” o “Blenheim Spot,” o “Kissing Spot”. Quindi, la razza è stata sviluppata selezionando un gruppo di spaniel. Il risultato è stato un cane che somiglia al cucciolo de futuro re Carlo II d’Inghilterra, da cui deriva il nome della razza (“Cavalier King Charles”). Cani di questo tipo erano già presenti nei tempi di Elisabetta I ed assai apprezzati anche ai tempi di Carlo I, cioè nella prima metà del ‘Seicento. Erano il prodotto dell’incrocio tra gli “Spaniel giapponesi” e gli “Spaniel inglesi”. Successivamente quest’ultimi vennero a loro volta accoppiati con “Èpagneul” continentali, che erano già presenti alla corte di Enrico IV in Francia. Gli Spaniel che portano il nome di “Cavalier”, cioè dei nobili fedeli a Carlo II, appartengono proprio a questo periodo. Questi piccoli animali erano infatti i prediletti di Carlo II, ai quali dedicava la maggior parte del suo tempo libero e momenti di svago. Le caratteristiche dell’odierno Cavalier King Charles Spaniel, vennero fissate dall’allevatore Elridge a partire del 1920. Lo Standard di razza venne redatto nel 1928. La razza attualmente è sufficientemente diffusa, ben allevata anche in Italia. i cani tricolore possono essere reputati come cani della regina perché hanno una specie di segno, sembrante un pollice tra i due occhi. ( www.wikipedia.org )

Aspetto Generale

Attivo, grazioso e ben proporzionato, con un’ espressione gentile COMPORTAMENTO-CARATTERE Sportivo, affettuoso, assolutamente senza paura. Allegro, amichevole, non aggressivo; non ha alcuna tendenza al nervosismo.
Chihuahua
Chihuahua Image

 

CHIHUAHUA

Storia

il Chihuahua è considerato il più piccolo cane di razza esistente al mondo e porta il nome dello stato più grande della Repubblica del Messico (Chihuahua). Si pensa che un tempo questo cane vivesse allo stato libero e che sia stato catturato e addomesticato dagli indigeni all’epoca della civilizzazione tolteca. Alcune rappresentazioni di un piccolo cane chiamato “Techichi” che viveva nella regione di Tula, furono usate nella decorazione di elementi architettonici di questa città. Queste statue assomigliano molto da vicino ai Chihuahua del giorno d’oggi.

Aspetto Generale

È un cane dalla costruzione compatta. Di grande importanza è il fatto che il suo cranio sia a forma di mela e che porti la sua coda, che è moderatamente lunga, molto alta, sia ricurva che arrotondata a semicerchio con la punta diretta verso la regione lombare.
Chin
Chin Image

CHIN

Storia

Alla luce di documenti antichi si ritiene certo che i progenitori del Chin furono donati nel 732 dai sovrani coreani (sotto la dinastia Silla, dal 377 al 935) alla Corte del Giappone. Sembra che nel corso dei 100 anni seguenti, un gran numero di Chin furono importati in questo paese. Secondo testimonianze storiche, soggetti di questa razza furono poi introdotti di nuovo direttamente in Cina (sotto la dinastia Tung, dal 618 al 910) e nella Corea del Nord (sotto la dinastia Po H’ai dal 698 al 926) da alcuni diplomatici. Sotto il regno di Shogun Tsunayoshi Tokugawa (1680-1709) la razza fu allevata utilizzandola come piccolo cane da salotto nel castello d’Edo. Nel 1613, un britannico, il capitano Searles, introdusse un Chin in Inghilterra e, nel 1953, il Comandante americano Perry ne importò un buon numero negli U.S.A; due di questi soggetti vennero donati alla Regina Vittoria d’Inghilterra. Dal il 1868 il Chin è diventato il cane da salotto preferito dalle dame dell’alta società; attualmente è un piccolo cane da compagnia molto diffuso.

Aspetto Generale

Cane di piccola taglia dal muso largo, ricoperto da abbondante pelo, con una struttura elegante e aggraziata. L’altezza al garrese è uguale alla lunghezza del corpo. Il corpo delle femmine è leggermente più lungo. Intelligente, mite e amorevole
Chinese Crested Dog
Chinese Crested Dog Image

CHINESE CRESTED DOG

Storia

Troviamo il Chinese Crested Dog in due varietà: Hairless (senza pelo) e Powder Puff (con pelo). La varietà senza pelo ha una cresta sulla testa che si estende in parte lungo il collo, “calzini” che ricoprono le dita, e un pennacchio sulla coda. Il resto del corpo è, come indica il suo nome, senza pelo. La varietà “Powder Puff” è ricoperta interamente da un velo di peli lunghi e morbidi. Mentre è difficile determinare esattamente la loro origine, si dice che erano appartenuti a famiglie della Han Dynasty della Cina. I Chinese Crested erano utilizzati in quel tempo come guardiani dei tesori di casa e, nella taglia più grande e pesante, come cani da caccia. Nelle esposizioni in America furono visti dal 1885 fino al 1926, ma poi per una cinquantina d’anni fecero delle apparizioni molto rare.

Aspetto Generale

Un cane piccolo, vivace e grazioso: dall’ossatura da media e fine, corpo liscio, senza pelo, che appare solamente ai piedi, testa e coda; o ricoperto di un soffice velo di peli. Due tipi distinti in questa razza: tipo Deer (cervo) vivace e di fine ossatura e tipo Cobby più pesante nel corpo e nell’ossatura.
Coton de Tulear
Coton de Tulear Image

COTON DE TULEAR

Storia

Introdotto in Francia molto prima del suo riconoscimento ufficiale del 1970, questo nuovo arrivato, originario del Madagascar, ha conquistato un posto di primo piano fra i cani da compagnia di questo paese; oggi è sparso per tutto il mondo.

Aspetto Generale

Piccolo cane da compagnia a pelo lungo, con un mantello di colore bianco dalla tessitura come il cotone, con occhi rotondi e scuri e un’espressione vivace e intelligente.
Epagneul Nano Continentale
Epagneul Nano Continentale Image

EPAGNEUL NANO CONTINENTALE

Storia

Il Papillon è una delle due varietà dell’Epagneul nano continentale. Questa varietà è nata originariamente con orecchie pendenti (Phalènes). Solo verso la fine del XIX secolo è stata selezionata la varietà con grandi orecchie erette che ricordano delle ali di farfalla, e che danno il nome alla razza. Le due varietà Papillon e Phalenè, possono ricorrere casualmente nella stessa cucciolata, in quanto l’una discende dall’altra. Secondo molti allevatori il Papillon è il cane più intelligente e più facile da addestrare di tutti i cani di piccola taglia. Impara i nuovi comandi più velocemente di qualsiasi altra razza e perciò può essere addestrato molto facilmente. (www.wickipedia.org )

Aspetto Generale

Piccolo Spaniel da compagnia, di costruzione normale e armoniosa, con lungo pelo, muso moderatamente lungo, più corto del cranio, d’aspetto vivace, grazioso ma robusto, dal portamento fiero e dal passo sciolto ed elegante. Il suo corpo è un po’ più lungo che alto.
Griffone Belga
Griffone Belga Image

GRIFFONE BELGA

Storia

Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje”, originario da secoli dei dintorni di Bruxelles. Nel 19° secolo, l’apporto di sangue del King Charles Spaniel e del Carlino, diede il pelo nero e corto, e fissò il tipo attuale della razza. Questi piccoli cani sono molto vigili e furono allevati per la guardia alle carrozze e per tener lontani i roditori dalle scuderie. Nel 1883, furono iscritti al L.O.S.H. (Libro delle Origini St. Hubert) i primi Griffoni di Bruxelles: Topsy ( L.O.S.H. Nr. 163) e Foxine ( L.O.S.H. Nr.164). Verso il 1900 diventarono molto popolari, grazie, fra l’altro, all’interesse loro dimostrato dalla regina Marie Henriette del Belgio. Molto soggetti furono esportati e contribuirono alla propagazione e popolarità della razza.

Aspetto Generale

Piccolo cane da compagnia, intelligente, equilibrato, sveglio, fiero, robusto, praticamente inscrivibile nel quadrato; con buona ossatura ma tuttavia elegante nei movimenti e nella costruzione; accattivante per la sua espressione quasi umana.
Griffone di Bruxelles
Griffone di Bruxelles Image

GRIFFONE DI BRUXELLES

Storia

Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje”, originario da secoli dei dintorni di Bruxelles. Nel 19° secolo, l’apporto di sangue del King Charles Spaniel e del Carlino, diede il pelo nero e corto, e fissò il tipo attuale della razza. Questi piccoli cani sono molto vigili e furono allevati per la guardia alle carrozze e per tener lontani i roditori dalle scuderie. Nel 1883, furono iscritti al L.O.S.H. (Libro delle Origini St. Hubert) i primi Griffoni di Bruxelles: Topsy ( L.O.S.H. Nr. 163) e Foxine ( L.O.S.H. Nr.164). Verso il 1900 diventarono molto popolari, grazie, fra l’altro, all’interesse loro dimostrato dalla regina Marie Henriette del Belgio. Molto soggetti furono esportati e contribuirono alla propagazione e popolarità della razza.

Aspetto Generale

Piccolo cane da compagnia, intelligente, equilibrato, sveglio, fiero, robusto, praticamente inscrivibile nel quadrato; con buona ossatura ma tuttavia elegante nei movimenti e nella costruzione; accattivante per la sua espressione quasi umana.
King Charles Spaniel
King Charles Spaniel Image

 

KING CHARLES SPANIEL

Storia

Ovviamente un parente del Cavalier King Charles Spaniel, questo cane è conosciuto, in qualche Paese, come l’English Toy Spaniel, e prende il suo nome da un cane che fu un gran favorito del Re Carlo II Gli Spaniels piccoli sono stati a lungo molto apprezzati sia in Inghilterra che nel Continente e furono allevati in taglie sempre più ridotte, derivandoli da cani setter che fissarono il tipo per gli spaniels. Praticamente erano piccoli cani da caccia, ma viziati dai loro facoltosi proprietari, tenuti in conto perché molto socievoli, e incrociati con cani da compagnia che venivano dall’Est, dando risalto all’aspetto del muso.

Aspetto Generale

Raffinato, compatto e raccolto.
Kromforhlander
Kromforhlander Image

 

KROMFORHLANDER

Storia

Il Kromfohrländer è una delle razza tedesche più recenti; è stata riconosciuta a livello internazionale dal 1955. L’allevatrice che ha creato la razza, la signora Ilse Scheifenbaum , abitava nella regione di Siegen (Renania Settentrionale-Westfalia), vicino al distretto “krom Fohr”, che significa, nel tedesco moderno “solco tortuoso”: da qui il nome di “Kromfohrländer”. Dai suoi antenati, il Fox Terrier a pelo duro e il Grand Griffon Vendéen, ha ereditato la sua indole affabile, il suo temperamento e il suo carattere.

Aspetto Generale

Di media taglia. Ci sono due varietà separate, distinguibili dal tipo di mantello • A pelo ruvido • A pelo liscio
Lhasa Paso
Maltese
Maltese Image

MALTESE

Storia

“Maltese” deriva dalla parola semitica “màlat” che significa rifugio o porto. Gli avi di questo piccolo cane, infatti,  vivevano nei porti e nelle città marittime del Mediterraneo centrale, dove cacciavano topi e ratti e per questo molto apprezzati. E’un cane antico, il Maltese venne descritto  sia da Aristotele che da C. Stradone (1° secolo a. C.) e John Caius (1510-1573), valutando le sue caratteristiche di diffusione, chiamò la razza “Melite”. Rappresentazioni del Maltese di numerosi pittori del Rinascimento mostrano questo piccolo cane nei saloni dell’epoca a fianco di bellissime dame del tempo.

Oggi il Maltese è un piccolo cane ben diffuso in Italia; basti pensare che nel 2002, pur trattandosi di una razza poco prolifica, furono iscritti nei Libri Origine dell’ENCI ben 1226 soggetti, allorché il Gruppo 10 (razze da corsa) nella sua completezza ne ebbe 848, i Carlini iscritti furono 1205 ed i Terranova 1555. È considerato, e lo è, un cane bello; ma è apprezzato anche per il suo carattere vivace e spensierato, fedele e amoroso, dolce e romantico.

Aspetto Generale

Di piccolo formato, con tronco allungato, ricoperto da peli molto lunghi e bianchi molto elegante e con portamento fiero della testa.
Il mantello è lunghissimo ben disteso ed aderente al corpo. La tessitura è setosa e brillante. Il mantello del Maltese deve avere come caratteristica principale, lucentezza e pesantezza.
Sotto questo mantello c’è un cane forte di buona ed armoniosa costituzione, che si muove con fierezza ed eleganza , un trottatore rapido, veloce e composto.

Pechinese
Pechinese Image

PECHINESE

Storia

Il pechinese ha origini antichissime, con testimonianze che ne attestano la presenza circa 4000 anni. La razza è nata in Cina nell’antichità, nella città di Pechino. Analisi del DNA recenti confermano che la razza pechinese è una delle più antiche razze di cani, una delle meno geneticamente discostate dal lupo. Per secoli, potevano essere posseduti solo da membri del palazzo imperiale cinese di Pechino, in seguito fu importato in Europa dai soldati Inglesi e Francesi nel 1860. La leggenda[modifica | modifica wikitesto] Leggenda vuole che il pechinese sia frutto dell’amore tra un Leone e una Scimmia, e che fosse inoltre guardiano del Dio Budda. I Pechinesi erano considerati cani sacri e tutti si inchinavano al loro passaggio. Sono attenti guardiani, coraggiosi e non esitano ad attaccare anche cani molto più grossi. Il pechinese ritenuto il protettore del Buddha, verrà gelosamente custodito nei giardini della città proibita, venerato alla stregua di una divinità capace di tenere lontano gli spiriti malvagi. Considerato e venerato alla stregua di un Dio e protettore contro gli spiriti, poteva soggiornare nella Città proibita. Un esemplare di Pechinese Cucciolo di Pechinese primo piano del muso di un pechinese Il Pechinese era uno dei simboli sacri della Cina imperiale, e tutti si inchinavano al loro passaggio, il furto di uno di questi esemplari era punibile con la morte. L’ Imperatore li aveva addirittura scelti come guardie del corpo. Fu introdotto in Europa, precisamente in Inghilterra nel 1861. L’allevamento Europeo ebbe così i primi capostipiti; in seguito prese tale sviluppo e venne talmente curato, che ottenne dei soggetti di ineguagliabile bellezza. ( www.wickipedia.org )

Aspetto Generale

Cane dall’aspetto leonino, con espressione sveglia e intelligente. Piccolo, ben proporzionato, moderatamente tarchiato, pieno di grande dignità e qualità. Qualunque segno di difficoltà respiratoria dovuta a un qualsiasi motivo, o l’incapacità di muoversi con scioltezza sono inaccettabili e dovrebbero essere pesantemente penalizzate. Dal mantello non eccessivo. COMPORTAMENTO-CARATTERE . Senza paura, leale, riservato, ma non timido né aggressivo.
Piccolo Brabantino
Piccolo Brabantino Image

PICCOLO BRABANTINO

Storia

Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje”, originario da secoli dei dintorni di Bruxelles. Nel 19° secolo, l’apporto di sangue del King Charles Spaniel e del Carlino, diede il pelo nero e corto, e fissò il tipo attuale della razza. Questi piccoli cani sono molto vigili e furono allevati per la guardia alle carrozze e per tener lontani i roditori dalle scuderie. Nel 1883, furono iscritti al L.O.S.H. (Libro delle Origini St. Hubert) i primi Griffoni di Bruxelles: Topsy ( L.O.S.H. Nr. 163) e Foxine ( L.O.S.H. Nr.164). Verso il 1900 diventarono molto popolari, grazie, fra l’altro, all’interesse loro dimostrato dalla regina Marie Henriette del Belgio. Molto soggetti furono esportati e contribuirono alla propagazione e popolarità della razza.

Aspetto Generale

Piccolo cane da compagnia, intelligente, equilibrato, sveglio, fiero, robusto, praticamente inscrivibile nel quadrato; con buona ossatura ma tuttavia elegante nei movimenti e nella costruzione; accattivante per la sua espressione quasi umana.
Piccolo Cane Leone
Piccolo Cane Leone Image

PICCOLO CANE LEONE

Storia

Nella Cattedrale di Amiens, la cui costruzione risale al XIII° secolo, si possono vedere, intagliati nella pietra, due Piccoli Cani Leone che rappresentano perfettamente la razza. Nel XV° secolo, la sua caratteristica silhouette compariva spesso nelle tappezzerie. Questi cani erano molto amati dalle dame di corte della Borgogna. Nel XVII° secolo furono spesso presenti nelle opere pittoriche. Buffon li descrive in modo molto particolareggiato nella sua “Storia naturale” , sottolineandone la rarità. Nello stesso periodo, anche il naturalista svedese Linné lo cita. Un tempo il Piccolo Cane Leone era chiamato “Bichon Piccolo Cane Leone”. Il Club Francese della Razza fu fondato il 18 Novembre 1947.

Aspetto Generale

È un piccolo cane intelligente e pieno di brio, dall’espressione vivace e molto sveglia; l’insieme è robusto con buona ossatura, il corpo corto e ben proporzionato, la testa portata alta, la silhouette levrettata. Ha un portamento fiero e deciso accentuato dalla criniera svolazzante della toelettatura da leone; le parti non rasate devono essere totalmente naturali, e in nessun caso devono essere scolpite. Deve essere obbligatoriamente toelettato da leone per l’esposizione.
Russian Toy
Russian Toy Image

RUSSIAN TOY

Storia

All’inizio del 20° secolo, l’English Toy Terrier era uno dei cani da compagnia più popolari in Russia. Tuttavia, nel periodo 1920 – 1950 l’allevamento dei Toy Terriers puri era quasi cessato così che il numero dei soggetti si ridusse a un livello critico. Solo nella metà degli anni ’50 gli allevatori russi iniziarono il ripristino della razza. Praticamente tutti i cani che furono usati per la riproduzione non avevano un pedigree; molti fra loro non erano neppure di pura razza. Lo standard redatto per i Toy Terriers si scostava in modo significativo da quello dell’English Toy Terrier sotto vari aspetti. Da questo momento, l’evoluzione della razza, in Russia, prese la sua propria strada. Il 12 ottobre 1958 nacque un maschio con spettacolari frange sugli orecchi e arti. I genitori di questo cane avevano il pelo corto, e uno dei due l’aveva leggermente più lungo. Fu deciso di mantenere questa caratteristica. Il maschio fu accoppiato con una femmina che pure aveva il pelo leggermente lungo. Così nacque la varietà a pelo lungo del Russian Toy. Fu chiamato Moscow Longhaired Toy Terrier. Un’allevatrice di Mosca, Yevgueniya Fominichna Zharova, ebbe un ruolo importante nella creazione di questa varietà della razza. Fu nell’arco di un lungo periodo di evoluzione, in un contesto isolato, insieme con una selezione particolarmente curata che fu creata una nuova razza: il Russian Toy con due varietà

Aspetto Generale

Un piccolo cane elegante, vivace, dagli arti lunghi, con ossatura fine e muscoli asciutti. Il dimorfismo sessuale è solo leggermente definito.
Shih Tzu
Shih Tzu Image

SHIH TZU

Storia

La gente tende a confondere l’Apso con lo Shih Tzu, ma sono molte differenze fra loro. Le radici di questa razza sono nel Tibet, ma si sviluppò nella Cina, dove cani simili a questi vivevano nei palazzi imperiali. La Cina divenne una Repubblica nel 1912 , dopo di che esemplari della razza trovarono la strada verso l’Occidente, anche se la prima importazione in Inghilterra non fu documentata prima del 1931. Fu riconosciuta come razza separata delle altre razze orientali nel 1934 ed ottenne dal Kennel Club un proprio Libro Origini nel 1940, con possibilità di certificati validi per il campionato dal 1949. L’aspetto di crisantemo che ha la testa del Shih Tzu è molto accattivante, ed è causato dalla crescita del pelo al di sopra della canna nasale.

Aspetto Generale

Cane robusto, abbondantemente ricoperto di pelo, ma non esageratamente, con un caratteristico portamento spavaldo e un muso “a crisantemo.”
Tibetan Spaniel
Tibetan Spaniel Image

 

TIBETAN SPANIEL

Storia

Il Tibetan Spaniel (Epagneul tibétain) è stato allevato per moltissimi secoli nei monasteri tibetani. Oggi non sappiamo precisamente in che periodo può essere stata creata la razza. All’inizio del ‘Novecento venne importato in Inghilterra da dei missionari. Molti esperti suppongono che la razza sia il prodotto di incroci effettuati tempi remoti, tra il “Carlino”, il “Pechinese” e lo “Spaniel Giapponese”. In passato veniva chiamato anche “Tibetan prayer dog” che significa “cane della preghiera”, perché i monaci portavano con loro questi piccoli cani e gli utilizzavano per far girare le ruote di preghiera. (www.agraria.org )

Aspetto Generale

Piccolo, attivo e sveglio. Ben proporzionato nell’insieme; la lunghezza del corpo è leggermente superiore all’altezza al garrese. COMPORTAMENTO-CARATTERE Allegro e sicuro di sé, molto intelligente, riservato con gli estranei. Sveglio e leale, ma indipendente.
Tibetan Terrier
Tibetan Terrier Image

TIBETAN TERRIER

Storia

A dispetto del nome, il Tibetan Terrier non è un terrier ma un cane da pastore, che veniva utilizzato anche come cane da guardia dai commercianti che andavano e venivano dalla Cina. Era adatto a questo lavoro non tanto per la sua stazza ma per la grande venerazione che suscitava. Si crede che sia l’originario Holy Dog del Tibet. È considerato il più vivace delle razze tibetane del gruppo 9; la sua energia e il suo entusiasmo si armonizzano con la sua abilità da cane da guardia in miniatura, come in un piccolo Old English Sheepdog.

Aspetto Generale

Robusto, di media taglia, dal pelo lungo, generalmente costruito nel quadrato. La lunghezza dalla punta della spalla alla radice della coda è uguale all’altezza al garrese. Vivace, di buon carattere. Leale compagno dai modi accattivanti. Estroverso, sveglio, intelligente e sportivo; mai violento o litigioso. Schivo verso gli estranei.
Affenpinscher Image
Affenpinscher
Storia Originariamente era un cane da famiglia nel sud della Germania. I suoi antenati vennero rappresentati da Albrecht Dürer (1471 – 1528) nelle sue incisioni su legno. Le prime iscrizioni di Affenpinscher risalgono al 1879. Q... Read More
Barboni Image
Barboni
BARBONIStoria Etimologicamente, la parola francese “caniche”, deriva da “cane”, termine francese che indica la femmina dell’anatra. In altri paesi, questo... Read More
Bicho à poile frisé Image
Bicho à poile frisé
BICHON A POIL FRISEStoria Il Bichon à poil frisé è un cane di origine europea ma il paese dal quale proviene è ancora oggi tema di dibattiti. Discendente del Ba... Read More
Bichon Havanais Image
Bichon Havanais
BICHON HAVANAISStoria Questa razza proviene dalla regione mediterranea occidentale e si è sviluppata lungo le regioni costiere spagnole e italiane. Sembrerebbe che... Read More
Bolognese Image
Bolognese
BOLOGNESEStoria Le sue origini si confondono con quelle del Maltese perché i suoi avi sono gli stessi piccoli cani menzionati in latino da Aristotele (384-322 A.C.... Read More
Boston Terrier Image
Boston Terrier
BOSTON TERRIERStoria Il Boston Terrier ha origine nella città di Boston, come il nome suggerisce. I primi esemplari erano stati selezionati come cani da combattime... Read More
Bouledogue Francese Image
Bouledogue Francese
BOULEDOGUE FRANCESEStoria Probabilmente uscito, come tutti i mastini, dai molossi dell’Epiro e dell’Impero Romano, parente del Bulldog della Gran Bretagna, degl... Read More
Carlino Image
Carlino
CARLINOStoria L’origine di questa razza, che sembrerebbe essere venuta dall’Oriente, ha dato origine a molte congetture. Si indica come suo paese natale la Cina... Read More
Cavalier King Charles Spaniel Image
Cavalier King Charles Spaniel
CAVALIER KING CHARLES SPANIELStoria Per molti secoli piccole razze di spaniel sono state popolari in Inghilterra. Nell’XI secolo, nel regno di re Canuto, era ille... Read More
Chihuahua Image
Chihuahua
  CHIHUAHUAStoria il Chihuahua è considerato il più piccolo cane di razza esistente al mondo e porta il nome dello stato più grande della Repubblica ... Read More
Chin Image
Chin
CHINStoria Alla luce di documenti antichi si ritiene certo che i progenitori del Chin furono donati nel 732 dai sovrani coreani (sotto la dinastia Silla, dal 377 al... Read More
Chinese Crested Dog Image
Chinese Crested Dog
CHINESE CRESTED DOGStoria Troviamo il Chinese Crested Dog in due varietà: Hairless (senza pelo) e Powder Puff (con pelo). La varietà senza pelo ha una cresta sull... Read More
Coton de Tulear Image
Coton de Tulear
COTON DE TULEARStoria Introdotto in Francia molto prima del suo riconoscimento ufficiale del 1970, questo nuovo arrivato, originario del Madagascar, ha conquistato ... Read More
Epagneul Nano Continentale Image
Epagneul Nano Continentale
EPAGNEUL NANO CONTINENTALEStoria Il Papillon è una delle due varietà dell’Epagneul nano continentale. Questa varietà è nata originariamente con orecchie pende... Read More
Griffone Belga Image
Griffone Belga
GRIFFONE BELGAStoria Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje”, ori... Read More
Griffone di Bruxelles Image
Griffone di Bruxelles
GRIFFONE DI BRUXELLESStoria Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje?... Read More
King Charles Spaniel Image
King Charles Spaniel
  KING CHARLES SPANIELStoria Ovviamente un parente del Cavalier King Charles Spaniel, questo cane è conosciuto, in qualche Paese, come l’English Toy ... Read More
Kromforhlander Image
Kromforhlander
  KROMFORHLANDERStoria Il Kromfohrländer è una delle razza tedesche più recenti; è stata riconosciuta a livello internazionale dal 1955. L’allevat... Read More
Maltese Image
Maltese
MALTESEStoria “Maltese” deriva dalla parola semitica “màlat” che significa rifugio o porto. Gli avi di questo piccolo cane, infatti,  vivevano nei porti e nelle città maritti... Read More
Pechinese Image
Pechinese
PECHINESEStoria Il pechinese ha origini antichissime, con testimonianze che ne attestano la presenza circa 4000 anni. La razza è nata in Cina nell’antichità... Read More
Piccolo Brabantino Image
Piccolo Brabantino
PICCOLO BRABANTINOStoria Le tre razze (Griffone di Bruxelles, Griffone Belga e Piccolo Brabantino) provengono da un piccolo cane a pelo duro chiamato “Smousje”,... Read More
Piccolo Cane Leone Image
Piccolo Cane Leone
PICCOLO CANE LEONEStoria Nella Cattedrale di Amiens, la cui costruzione risale al XIII° secolo, si possono vedere, intagliati nella pietra, due Piccoli Cani Leone ... Read More
Russian Toy Image
Russian Toy
RUSSIAN TOYStoria All’inizio del 20° secolo, l’English Toy Terrier era uno dei cani da compagnia più popolari in Russia. Tuttavia, nel periodo 1920 – 1950 l... Read More
Shih Tzu Image
Shih Tzu
SHIH TZUStoria La gente tende a confondere l’Apso con lo Shih Tzu, ma sono molte differenze fra loro. Le radici di questa razza sono nel Tibet, ma si sviluppò ne... Read More
Tibetan Spaniel Image
Tibetan Spaniel
  TIBETAN SPANIELStoria Il Tibetan Spaniel (Epagneul tibétain) è stato allevato per moltissimi secoli nei monasteri tibetani. Oggi non sappiamo precis... Read More
Tibetan Terrier Image
Tibetan Terrier
TIBETAN TERRIERStoria A dispetto del nome, il Tibetan Terrier non è un terrier ma un cane da pastore, che veniva utilizzato anche come cane da guardia dai commerci... Read More