Animali.com - Il portale degli animali.
Animali.com il portale degli animali - Home Page
Animali.com - Il portale degli animali.

Animali.com - Il portale degli animali.
Cerca nel sito
Animali.com - Il portale degli animali.
Animali.com - Il portale degli animali.
News
Animali.com - Il portale degli animali.
Approfondimenti
Birdwatching
Blindsight - Il cane guida
Comportamento
Curiosità
Documentari
Enciclopedia
Gli OGM
I Cani
I Gatti
Le Acque Mariane
Viaggi nella natura
Animali.com - Il portale degli animali.
Adozioni
Animali.com - Il portale degli animali.
Campagne
Balene
Caccia
Canili
Circhi
Corrida in Catalogna
Foche del Canada
Foche del Sud Africa
Oche e Fois gras
OGM
Orsi in Cina
Pellicce
Randagismo
Tutela dignità animali
Vivisezione
Animali.com - Il portale degli animali.
I nostri amici
Album di Famiglia
La storia di Beniamino
Animali.com - Il portale degli animali.
In Vacanza
Aree di sosta in autostrade
Informazioni utili
Spiagge
Vaccinazioni
Libreria
Animali.com - Il portale degli animali.
invia una mail
Numeri utili
Animali.com - Il portale degli animali.
Links
Animali.com - Il portale degli animali.
La foto del mese
Orso Grizly
Animali.com - Il portale degli animali.
Mercatino
Animali.com - Il portale degli animali.
www.posteshop.it
NEWS: Per non dimenticare. Riportiamo notizie che dopo un anno sono ancora più che attuali
Gli Inuit l'antico popolo
Per non dimenticare. Riportiamo notizie che dopo un anno sono ancora più che attuali 05-12-2007

Lo scioglimento dei ghiacciai, riscaldamento del globo terrestre, il divieto di cacciare le foche stanno facendo scomparire gli Inuit.
Gli proibiscono la caccia, mentre il governo canadese stermina i cuccioli di foca per le pellicce.
Nessun Inuit ha mai cacciato un cucciolo di foca. Per loro il peso dell’animale è un valore.

Da Repubblica del 7-01-2007
 ”Aqqaluk Lynge presidente del capitolo groenlandese dell’Inuit Circumpolar Conference dice: “ Ci dicono di non uccidere gli animali perché pensano che siamo milioni e che potremmo distruggere l’ecosistema. E invece noi siamo in 60 mila. E’ l’ennesimo scontro di civiltà. Voi europei allevate gli animali per mangiarli. Noi viviamo con loro, li rispettiamo, per poi fare la stessa cosa. Ma al WWF o a Greenpeace piace descriverci come crudeli. Non esiste alcun motivo scientifico per chiederci di smettere di mangiare le foche o di usare la loro pelle.
Se ne usiamo 100-200.000 all’anno su 4 milioni non facciamo nessun danno all’equilibrio ecologico.
“Ci è vietato l’accesso ai basilari diritti umani, quelli che definiscono l’identità di un popolo, come la cultura e la lingua. E che stiamo perdendo ogni diritto sulle nostre risorse naturali, con l’America che vuole trivellare le nostre riserve per il petrolio, una catastrofe per l’habitat. A questo aggiungete che lo stile di vita occidentale , l’inquinamento che ne deriva, sta distruggendo la nostra terra. Se le cose andranno avanti cosi, entro 40- 50 anni i ghiacci saranno sciolti e noi non esisteremo più.”
… i cacciatori sono stati soppiantati dai polli surgelati dello spaccio. I loro figli analfabeti non sostengono l’assiduità di una professione. Balbettano tra dialetti asintattici e polisallabici. Non possono più essere groenlandesi; non saranno mai protagonisti dell’occidente. Anche Pavia e suo figlio Simiujok, nell’igloo di torba, sonnecchiano ipnotizzati davanti ai film spazzatura acquistati con i contributi statali. “ li abbiamo narcotizzati e condannati ad una morte lenta” dice Otto Soerensen, per diciassette anni psicologo a Nuuk “ ma loro preferiscono autodistruggersi subito”.
Gli ho acquistato carni pelli e ossa. Gli ecologisti Greenpeace e Wwf un nemico spietato. Vietato cacciare orsi,vietato cacciare foche, vietato cacciare balene. Tradotto vietato sopravvivere. Tobias dice “ In Groenlandia nessuno ha mai sterminato cuccioli di foca con mazze e picconi. Il peso dell’animale per noi è un valore. Una sera ci hanno comunicato che in Europa nessuno avrebbe più acquistato carni pelli e ossa, in due mesi centinaia di cacciatori Inuit si sono sparati”.
Nell’Artico un maschio che non caccia non solo è inutile ma non può sopravvivere. Un cacciatore poteva guadagnare 1000 euro al mese: sfamava la famiglia, era forte, poteva generare 10 figli che gli procurassero carne anche da vecchio. Un disoccupato riceve 300 euro dal governo di Copenhagen mangia  due volte alla settimana, vale meno dello sterco del bue muschiato, i suoi bambini spariscono nelle raffiche dolci e umide del femminile Naqaiaq.
L’umanità vittoriosa ha stabilito che questa minoranza non conta nulla … ignora la povertà  che non fa notizia, la fame che uccide anche il nord del pianeta. … Gli anziani groenlandesi rinunciano a mettere il fucile nelle mani dei nipotini di cinque anni, perché invece di ribellarsi o lamentarsi preferiscono morire suicidandosi o imbottendosi di whisky.
Ecco come finisce una cultura unica e fragilissima.


ARCHIVIO NEWS
24-12-2007 - Cani e gatti: attenzione alla Stella di Natale - Una pianta potenzialmente velenosa per gli animali e per l'uomo
21-12-2007 - Dagli USA un nuovo sistema per la sperimentazione - Vivisezione. De Petris (Verdi): bene scoperta USA su esperimenti
17-12-2007 - Tokio: nasce il Cat Cafè. Locali giapponesi per chi non può tenere gatti in casa - Al Cat Cafè in pausa the'
16-12-2007 - Votiamo Jurka personaggio dell'anno - Da Animali e Diritti
15-12-2007 - Novità editoriale - Il gatto che cadde dal sole
05-12-2007 - Per non dimenticare. Riportiamo notizie che dopo un anno sono ancora più che attuali - Gli Inuit l'antico popolo
26-11-2007 - Hong Kong scende in piazza per i diritti degli animali - In Asia sempre più persone considerano il cane o il gatto un componente della famiglia
20-11-2007 - Fenicottero Rosa se scampi alla caccia, alla catastrofe ambientale, potrai sempre morire - Saturnismo: Trovati morti dopo aver ingerito pallini di piombo
14-11-2007 - Per conto di Laika - da Oipa Italia Onlus
14-11-2007 - Acquista in modo consapevole: boicotta il mercato delle pellicce - da Oipa Italia Onlus

TORNA SU

Copyright 1997-2006 Animali.com - info@animali.com
HTML - CSS - Designed by Web Agency Napoli