Laserterapia veterinaria: una tecnica terapeutica non invasiva e indolore

L’acronimo L.A.S.E.R. significa Light Amplification Through the Stimulated Emission of Radiation, cioè amplificazione della luce attraverso emissione stimolata di radiazioni.
Il Laser non emette calore, suoni o vibrazioni, ma agisce su quella che viene chiamata “biostimolazione”.
Il raggio laser, colpendo la cellula sulla sua membrana stimola un cambiamento biochimico in grado di migliorare gli scambi intra ed extra cellulari, fino alla guarigione.
Il raggio è in grado di attraversare la cute e di raggiungere gli strati più profondi.
Il dispositivo è programmato a seconda della grandezza dell’animale da trattare.
Ma quali sono i benefici della laser terapia?
ANTINFIAMMATORIO – Artriti, Artropatia, Tendiniti , Artrosi, Borsiti
ANTIEDEMIGENO LOCALIZZATO – Riduzione dell’edema ed attivazione della circolazione.
TERAPIA DEL DOLORE – effetto antalgico nel dolore articolare e periarticolare, neuriti e neuropatie infiammatorie e degenerative, contratture muscolari .
POST TRAUMATICO – edema da trauma, distorsioni, contusioni.
PATOLOGIE DELL’ORECCHIO – Otoematoma
PATOLOGIE DELLA BOCCA – Gengiviti – Stomatiti
DERMATOLOGIA – Verruche – Granuloma da leccamento , Micosi, Acne.
BIOSTIMOLAZIONE – Rigenerazione delle piaghe, Ulcere, Ferite, Rigenerazione Ossea.
Le applicazioni sono indolori e non prevedono l’utilizzo di farmaci.