La medicina quantistica veterinaria

E’ un metodo terapeutico che attiva i processi di autoregolazione dell’organismo tramite la rimessa in coerenza di organi e sistemi, secondo il progetto primigenio. Einstein ci insegna che tutto ciò che è Materia, in realtà è anche Energia, entrambi correlati dall’equazione E=mc2; anche Energia ed Informazione sono legate tra loro secondo una relazione di dipendenza in cui rientra anche la costante di Planck h, cioè I=f(E,h).

Informazione, Energia e Materia sono quindi tutte collegate a cascata, la materia non esiste senza energia, che a sua volta non ha forma senza informazione. In altre parole, la nostra mente produce informazioni che poi vengono messe in moto dall’energia per governare la materia. Sarà pertanto, l’informazione che dirà alla materia  come si deve comportare . Tramite l’informazione è possibile dare forma alle cose, ordinare ed organizzare la materia in modo nuovo ed efficiente.

Energia ed informazione, quindi sono i punti chiave di un nuovo paradigma in medicina. L’apertura a nuove frontiere terapeutiche. I fisici ritengono che tutti i punti nello spazio diventano equivalenti a tutti gli altri punti, nessuna cosa è separata dall’altra.

Nella stessa maniera i miliardi di cellule presenti nel corpo, comunicherebbero tra di loro allo scopo di mettere ordine e coerenza , in questa maniera,  possiamo paragonare il corpo come  un sistema cibernetico in cui le cellule sono in interazione con scambi di informazione, energia e materia, in modo da mantenere un equilibrio.

Le cellule scambiano queste informazioni tramite interazioni ondulatorie (es. biofotoni), cioè utilizzano un linguaggio energetico per la trasmissione di informazioni in codice.

I biofotoni sono delle particelle di luce, portatrici d’informazionicon le stesse caratteristiche di quelle della luce laser. Secondo il maggior esperto mondiale il biofisico Prof. Fritz Albert Popp, regolano la crescita e la rigenerazione delle cellule e controllano tutti i processi biochimici.

E’  stato dimostrato, che i punti cutanei corrispondenti ai punti di agopuntura emettono più biofotoni del resto della cute. Per tale motivo l’applicazione di informazioni e non di frequenze, aumenta l’efficacia del trattamento in agopuntura.

Possono essere usati i punti della MTC, punti Auricoloterapici, punti Trigger, punti di Weihe, ecc..

In Medicina Quantica, quindi, utilizziamo l’informazione e non le frequenze.

La Biorisonanza non è quantistica, perché usa l’elettronica quindi il risultato è “sintetico” ed il rumore elettronico è una tossina! Ogni terapia di biorisonanza lascia una tossina elettromagnetica.

Che cosa possiamo curare con la Medicina Quantistica?

In pratica tutte le malattie, E’ una terapia personalizzata che interagisce con le risposte rivelate dal corpo del paziente mirando anche a stimolare la capacità di autoguarigione dell’organismo. La terapia è indolore, non ha controindicazioni ed effetti collaterali.